Formaldeide - Cos'é,da dove viene e perché é pericolosa | Dyson Italy
DOMANDE FREQUENTI - TRATTAMENTO DELL'ARIA

Formaldeide - Cos'é,da dove viene e perché é pericolosa

  • 22 June 2023
  • 0 risposte
  • 108 visualizzazioni
Formaldeide - Cos'é,da dove viene e perché é pericolosa
Livello utente 3
Badge +4
  • Manager della Community Dyson
  • 0 risposte

La formaldeide é un gas inquinante invisbile,rilasciato dai mobili e dai prodotti in legno che contengono la resina delle base formaldeide. Materiali come compensato e carbone,isolanti e prodotti fai da te,come pittura,carta da parati,vernici e prodotti per la pulizia della casa possono tutti rilasciare la formaldeide.

Essendo 500 volte piu piccola di 0.1micron,la formaldeide è particolarmente difficle da riscontrare e quando non riscontrata puo restare intrappolata nelle case per anni.

Ricerche indicano che la principale forma di inquinamento della formaldeide interna in Cina proviene dal gas che viene rilasciato dopo aver decorato casa. Se non trattato,il gas puo restare dai 3 ai 15 anni a causa delle esalazioni.

Chinese Home Indoor Formaldehyde White Paper, CHEARI, 2019.

 

L’esposizione alla formaldedie é pericolosa?

L’impatto della formaldeide é stato ampiamente riportato dall’Organizzazione Mondiale della Sanita e da altre organizzazioni di ricerca,con instituzioni governative che stabiliscono limitazioni alla sicurezza della formaldeide e ne regolano l'uso.

Mentre le letture della formaldeide in casa possono apparire bassi,la continua esposizione alle esalazioni puo verificarsi durante gli anni.. Questo è particolamente importante per le case che sono state rinnovate recentemente.  In un articolo del 2019, è stato riscontrato che il 50% delle case cinese presentano una concentrazione di formaldeide che supera gli standand internazionali e locali di 0.10mg/m3².

Un diverso studio,rilasciato lo stesso anno,ha rilevato che un quinto delle 47 case del Regno Unito testate per l'inquinante hanno mostrato un movimento superiore al doppio dei livelli ritenuti sicuri³. Infatti, le autorità statunitensi come il Centre for Disease Control and Prevention (CDC) affermano che ci sono piccole quantità di formaldeide in quasi tutte le case .

I livelli di formaldeide nella case possono aggravare in base alla sigillazione di esse- Una casa ben sigillata puo intrappolare inquinanti interni. Il che porta ad una maggiore esposizione a lungo andare.

 

Cosa posso fare per ridurre la formaldeide in casa?

Oltre che ad una selezione accurata di prodotti per la ristrutturazione della casa che non contengano formaldeide ,incrementare la ventilazione e purificazione dello spazio aiuta a rimuovere il gas dalla propria casa. La nuova gamma di Purificatori Formaldeide Dyson non solo avverte la formaldeide grazie al sensore a stato solido, ma la distruggere, utilizzando il filtro Dyson per la selettiva ossidazione catalitica (SCO) 

Alcuni sensori della formaldeide sono a base di gel, quindi possono asciugarsi nel tempo, causando il deterioramento della precisione e delle prestazioni del sensore. Il sensore di formaldeide di Dyson è solido e non asciugandosi avra la stessa durata della macchina. Il suo algoritmo intelligente rileva con precisione i livelli di formaldeide senza confonderla con altri composti organici volatili (VOC).

Oltre che a rilevare la formaldedide il filtro SCO di Dyson cattura e distrugge l’inquinante a livello molecolare,scomponendolo in piccole parti d’acqua e C02. Grazie all’ossigeno nell’aria,il filtro si rigenera in modo da continuare a distruggere l’inquinante.

I livelli di formaldeide rilevati dal purificatore Dyson Formaldeide sono segnalati tramite lo schermo LCD e l'app Dyson Link. Questo aiuta a rassicurare l'utente che l'inquinante invisibile viene catturato e distrutto, mantenendo uno spazio interno più sano.


[1] Carta bianca sulla formaldeide all’interno, CHEARI, 2019.
[2] Carta bianca sulla formaldeide all’interno, CHEARI, 2019.
[3] Giornata dell'aria pulita, 2019.
[4] Formaldeide in casa vostra, quello che dovete sapere, Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie.


0 risposte

Sii il primo a rispondere!

Rispondi